Tariffa Rifiuti TARI

A decorrere dal 1 gennaio 2014, con legge 147 del 27 dicembre 2013, in sostituzione della Tares, è stata istituita la TARI, o Tariffa Rifiuti, quale componente dell’imposta unica comunale IUC, a copertura dei costi del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento/recupero dei rifiuti urbani e assimilati. Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione di locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani.

Da Luglio 2007 nel nostro Comune viene applicata la tariffa rifiuti puntuale, che vuole premiare i comportamenti responsabili di chi quotidianamente riduce e differenzia i propri rifiuti. L’importo viene calcolato anche sulla quantità effettiva di rifiuti indifferenziati prodotti da ciascuna utenza. Si tratta di un sistema più equo rispetto alla vecchia tariffa "presuntiva" basata solo sulla tipologia e sulle dimensioni dell’abitazione o dell’attività lavorativa. Oggi chi ricicla di più, paga meno.


Ricordiamo che la tariffa si compone di

QUOTA FISSA: è determinata in relazione ai costi sostenuti per la pulizia dei luoghi pubblici e per l’igiene della città
QUOTA VARIABILE 1: per le famiglie è rapportata al numero dei componenti il nucleo familiare mentre per le aziende è legata alla tipologia di attività svolta

QUOTA VARIABILE 2: è rapportata alla quantità del rifiuto secco non riciclabile conferito al servizio di raccolta porta a porta e al rifiuto ingombrante conferito presso il Centro di Raccolta di Via Romanino

 

Chi deve pagare

  1. La TARI è dovuta da chi detiene, a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte e cioè il proprietario oppure dall’affittuario (detentore) o occupante a qualsiasi titolo
  2. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria.
  3. Nel caso di detenzione temporanea non superiore ai 6 mesi la TARI è dovuta dal possessore dei locali o delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie
  4. La presenza di arredo oppure l’attivazione anche di uno solo dei pubblici servizi di erogazione idrica, elettrica, calore, gas, telefonica o informatica costituisce presunzione semplice dell’occupazione o conduzione dell’immobile e della conseguente attitudine alla produzione di rifiuti. Per le utenze non domestiche la medesima presunzione è integrata altresì dal rilascio da parte degli enti competenti, anche in forma tacita, di atti assentivi o autorizzativi per l’esercizio di attività nell’immobile o da dichiarazione rilasciata dal titolare a pubbliche autorità.

 

Riduzioni e agevolazioni tariffarie

L'elenco delle Riduzioni e Agevolazioni tariffarie relative alle Utenze Domestiche è reperibile nella sezione TARI - Utenze Domestiche.

L'elenco delle Riduzioni e Agevolazioni tariffarie relative alle Utenze Non Domestiche è reperibile nella sezione TARI - Utenze Non Domestiche.

 

Modalità di presentazione delle dichiarazioni

Entro 30 giorni dall’inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili alla TARI, si deve presentare una dichiarazione con apposita modulistica che ha effetto fino a nuova dichiarazione salvo accertamenti d’’ufficio.

Documenti necessari:

utenza domestica
a) copia del documento di identità e del codice fiscale del dichiarante
b) planimetria asseverata in scala
c) dati catastali

utenza non domestica
a) copia del documento di identità e del codice fiscale del legale rappresentante o delegato dell’azienda
b) planimetria asseverata in scala
c) dati catastali
d) visura camerale aziendale non anteriore a 3 mesi
L’attribuzione della quota variabile 1 è determinata dall’ufficio in base alla classificazione dell’attività economica ATECO principale, fatta salva la prevalenza dell’attività effettivamente svolta. Le attività non comprese in una specifica categoria sono associate alla categoria di attività che presenta maggiore analogia sotto il profilo della destinazione d’uso e della connessa potenzialità quantitativa e qualitativa a produrre rifiuti.

Le dichiarazioni possono essere presentate:

  • - tramite mail all’indirizzo rifiuti@ziendaserviziterritoriali.com
  • - tramite posta certificata (PEC) all’indirizzo astspa@pec.aziendaserviziterritoriali.com
  • - tramite raccomandata A/R indirizzata a: AZIENDA SERVIZI TERRITORIALI SPA, Via Breda 18/A, 25039 Travagliato (BS)
  • - presso lo sportello rifiuti in Via Breda 18/A a Travagliato (BS) aperto al pubblico: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.00 - lunedì e giovedì dalle ore 14.00 alle ore 17.00

 

Scadenze

La tariffa rifiuti viene emessa in tre rate quadrimestrali secondo la scadenza seguente:
24 giugno,
31 ottobre,
28 febbraio.

 

Modalità di pagamento

La TARI si paga attraverso i seguenti canali:

  • - bollettino postale prestampato annesso alla fattura cartacea
  • - bollettino postale compilato a mano intestato a AZIENDA SERVIZI TERRITORIALI SPA, n. c/c 52955085 causale: n. fattura, data emissione e n. utenza
  • - bonifico postale a favore di AZIENDA SERVIZI TERRITORIALI SPA, Via Breda 18/A Travagliato (BS)
    IBAN IT27D 07601 11200 000052955085 Poste Italiane con causale: n. fattura e intestazione utenza
  • - domiciliazione bancaria e postale (SEPA)

Domiciliazione bancaria

È possibile attivare l’addebito automatico sul proprio conto corrente bancario o postale per il pagamento della Tariffa Rifiuti con addebito dell’importo alla data di scadenza (l’intestatario della Tari deve coincidere con il titolare del conto). Qualora si desiderasse attivare questo servizio, è necessario compilare e sottoscrivere il modulo di autorizzazione permanente di addebito in conto corrente, mandato Sepa Direct Debit e consegnarlo presso gli uffici AST Spa di Via Breda 18/A a Travagliato (BS), oppure inviarlo via mail a rifiuti@aziendaserviziterritoriali.com oppure via posta.

 

Per attivare la domiciliazione scarica il modulo in PDF

 

Richiesta di rateizzazione

È a disposizione dei cittadini e delle aziende in difficoltà uno specifico servizio interno ad AST per valutare la rateizzazione del pagamento della fattura in scadenza ed evitare le azioni di recupero del credito.
Attivo tutte le mattine dalle 8:30 alle 12:00, dal lunedì al venerdì escluso il giovedì.

Per la richiesta è necessario compilare e sottoscrivere il modulo per la rateizzazione e consegnarlo, allegando il proprio documento di identità, presso gli uffici AST Spa di Via Breda 18/A a Travagliato (BS), oppure inviarlo via mail a rifiuti@aziendaserviziterritoriali.com oppure via posta.

L’Ufficio risponderà entro 5 giorni lavorativi per dare conferma dell’accettazione della domanda.

 

Per la richiesta di rateizzazione scarica il modulo in PDF

 

  • Utenze domestiche
  • Utenze non domestiche
  • Utenze domestiche

    Superficie imponibile

    La TARI viene applicata alla superficie calpestabile compresi logge e portici chiusi o chiudibili.
    Le scale interne sono considerate solo per la proiezione orizzontale (lo spazio che occupano alla base).

    Cantine, autorimesse, soffitte e solai pertinenziali
    La superficie delle cantine e delle autorimesse pertinenziali coperte si somma a quella dell’abitazione come pure la superficie di soffitte e solai (con altezza superiore a 1.5 mt.) suscettibili di produrre rifiuti.
    La tariffa applicata a cantine e autorimesse di pertinenza dell’unità abitativa destinata a residenza è la stessa di quella applicata all’unità principale.

    Al totale dovuto si aggiunge il 5% dell'addizionale che verrà corrisposta alla Provincia per l'esercizio delle funzioni collegate alla tutela, protezione e igiene ambientale.

    ESCLUSIONI:
    a) locali tecnici (i locali contatori e caldaie, vani ascensori)
    b) i balconi, le terrazze scoperte, i posti auto scoperti, i giardini.
    c) le aree comuni condominiali di cui all'articolo 1117 del codice civile che non siano detenute o occupate in via esclusiva, come androni, scale, ascensori, stenditoi o altri luoghi di passaggio o di utilizzo comune tra i condomini.
    d) le aree adibite in via esclusiva al transito o alla sosta gratuita dei veicoli

    Riduzioni e Agevolazioni tariffarie

    È prevista una riduzione della quota variabile 1 della tariffa nei seguenti casi:
    a) la tariffa si applica in misura ridotta del 50% - nella quota variabile (tariffa variabile 1) - alle utenze che si trovano nelle seguenti condizioni: abitazioni tenute a disposizione da soggetti residenti all’estero e iscritti all’A.I.R.E.; abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, non superiore complessivamente a 90 giorni nell’anno solare. Le modalità di conduzione devono essere indicate nella denuncia.
    b) la tariffa si applica in misura ridotta del 30% - nella quota variabile (tariffa variabile 1) - alle utenze che abbiano avviato il compostaggio dei propri scarti organici ai fini dell’utilizzo in sito del materiale prodotto. La riduzione è subordinata alla presentazione, entro l’anno precedente, di apposita istanza, attestante di aver attivato il compostaggio domestico in modo continuativo nell’anno di riferimento e corredata dalla documentazione attestante l’acquisto dell’apposito contenitore.
    c) la tariffa si applica in misura ridotta del 100% - nella quota variabile (tariffa variabile 1) – alle utenze con abitazioni tenute a disposizione da persona residente (case sfitte e non concesse in comodato d’uso gratuito).

    Per usufruire delle suddette riduzioni occorre presentare apposita dichiarazione. Le riduzioni si applicano dal bimestre successivo alla data di effettiva esistenza delle condizioni dichiarate e documentate.

    Invio delle fatture via mail

    Con la domiciliazione su conto corrente, puoi usufruire del servizio di invio delle fatture sulla mail ed avere uno sconto. È una scelta che rende più sicuro e comodo il servizio, elimina i costi di spedizione e salvaguarda l'ambiente riducendo l’uso della carta. L’adesione non comporta alcun onere aggiuntivo, esclude l'invio cartaceo dei documenti contabili sostituendolo con il formato PDF inviato via E-mail all'indirizzo comunicato. L’unica condizione necessaria è continuare ad effettuare il pagamento della tariffa rifiuti con addebito automatico in conto corrente.
    Per l’attivazione è necessario compilare e sottoscrivere il modulo e consegnarlo presso gli uffici AST Spa di Via Breda 18/A a Travagliato (BS), oppure inviarlo via mail a rifiuti@aziendaserviziterritoriali.com oppure via posta.

    Scarica il modulo

    Modulistica dichiarazioni

    Dichiarazione Nuova Occupazione e Variazione - Utenze Domestiche
    Dichiarazione Cessazione - Utenze Domestiche

  • Utenze non domestiche

    Superficie imponibile

    La TARI viene applicata alla superficie calpestabile di tutti i locali occupati.
    La tariffa applicabile è di regola unica per tutte le superfici facenti parte del medesimo compendio.
    Le scale interne sono considerate solo per la proiezione orizzontale (lo spazio che occupano alla base).

    Nelle unità immobiliari adibite a civile abitazione in cui sia svolta anche un’attività economica o professionale, alla superficie a tal fine utilizzata è applicata la tariffa prevista per la specifica attività esercitata.
    Al totale dovuto si aggiunge il 5% dell'addizionale che verrà corrisposta alla Provincia per l'esercizio delle funzioni collegate alla tutela, protezione e igiene ambientale.

    ESCLUSIONI
    a) locali tecnici (i locali contatori e caldaie, vani ascensori);
    b) i balconi, le terrazze scoperte, i posti auto scoperti, i giardini;
    c) le aree adibite in via esclusiva al transito o alla sosta gratuita dei veicoli;
    d) le superfici adibite all’allevamento di animali;
    e) le superfici agricole produttive di paglia, sfalci e potature, nonché altro materiale agricolo o forestale naturale non pericoloso utilizzati in agricoltura o nella selvicoltura, quali legnaie, fienili e simili depositi agricoli;
    f) le superfici delle strutture sanitarie pubbliche e private adibite, come attestato da certificazione del direttore sanitario, a: sale operatorie, stanze di medicazione, laboratori di analisi, di ricerca, di radiologia, di radioterapia, di riabilitazione e simili, reparti e sale di degenza che ospitano pazienti affetti da malattie infettive.
    g) le superfici destinate al solo esercizio di attività sportiva, ferma restando l’imponibilità delle superfici destinate ad usi diversi, quali spogliatoi, servizi igienici, uffici, biglietterie, punti di ristoro, gradinate e simili;
    h) Le superfici dei locali e delle aree, destinati ad attività produttive, ove si formano, in via continuativa e prevalente, rifiuti speciali non assimilabili, e/o pericolosi al cui smaltimento sono tenuti a provvedere a proprie spese i relativi produttori, a condizione che ne dimostrino l'avvenuto trattamento in conformità alla normativa vigente.

    Riduzioni e Agevolazioni tariffarie

    Riduzioni:
    È prevista una riduzione della quota variabile 1 della tariffa nei seguenti casi:

    a) Riduzione per avvio al recupero dei rifiuti assimilati agli urbani
    La tariffa si applica in misura ridotta - nella quota variabile (tariffa variabile 1) - in rapporto alla quantità di rifiuti assimilati che il produttore dimostri di aver avviato a riciclo mediante specifica attestazione rilasciata dal soggetto che effettua tale attività di riciclo. L’istanza deve essere presentata annualmente entro e non oltre il 31 gennaio dell’anno successivo a quello cui si riferisce documentando la tipologia dei rifiuti prodotti, le relative quantità e le modalità di recupero messe in atto.
    La riduzione viene applicata a conguaglio e opera di regola mediante compensazione alla prima scadenza utile.

    b) Aree scoperte operative
    La tariffa si applica in misura ridotta del 75% - nella quota variabile (tariffa variabile 1) - per le aree scoperte operative a servizio di attività. In tali aree sono compresi anche logge e portici chiusi su tre lati.

    Agevolazioni
    È previsto l’esonero della tariffa per le attività di commercio di vicinato di nuova aperte da parte di persone di età inferiore ai 36 anni (solo quelle con superfici fino ad un massimo di 200 metri quadri). L’esonero per il primo anno di attività è totale, per il secondo e terzo anno di attività è prevista una riduzione del 50%.