Tari, utenze domestiche e utenze non domestiche.



TARI


La dichiarazione per il servizio di raccolta rifiuti è redatta dall’ufficio rifiuti e sottoscritta dall’utente (o da delegato) o è spedita per posta, o inviata in via telematica con posta certificata.
In caso di spedizione fa fede la data di invio.


Utenze domestiche


La dichiarazione, originaria, di variazione o cessazione, deve contenere:

a) per le utenze di soggetti residenti, i dati identificativi (dati anagrafici, residenza, codice fiscale, indirizzo mail, telefono) dell’intestatario della scheda famiglia e il numero dei soggetti occupanti l’utenza;
b) per le utenze di soggetti non residenti, i dati identificativi del dichiarante (dati anagrafici, residenza, codice fiscale) e il numero dei soggetti occupanti l’utenza;
c) l’ubicazione, specificando anche il numero civico e se esistente il numero dell’interno, e i dati catastali dei locali e delle aree;
d) la superficie e la destinazione d’uso dei locali e delle aree;
e) la data in cui ha avuto inizio l’occupazione o la conduzione, o in cui è intervenuta la variazione o cessazione;
f) la sussistenza dei presupposti per la fruizione di riduzioni o agevolazioni.

Qualora si tratti di subentro, è possibile che le informazioni riferite ai locali siano già a disposizione dell’ufficio AST.


Utenze non domestiche


La dichiarazione, originaria, di variazione o cessazione, deve contenere:

a) i dati identificativi del soggetto passivo (denominazione e scopo sociale o istituzionale dell’impresa, società, ente, istituto, associazione ecc., codice fiscale, partita I.V.A., sede legale, indirizzo mail, telefono) e copia della visura camerale non anteriore a mesi 3 dalla data di presentazione;
b) i dati identificativi del legale rappresentante o responsabile (dati anagrafici, residenza, codice fiscale);
c) l’ubicazione, la superficie, la destinazione d’uso e dati catastali dei locali e delle aree;
d) la data in cui ha avuto inizio l’occupazione o la conduzione, o in cui è intervenuta la variazione o cessazione;
e) la sussistenza dei presupposti per la fruizione di riduzioni o agevolazioni.

Qualora si tratti di subentro, è possibile che le informazioni riferite ai locali siano già a disposizione dell’ufficio AST.
La dichiarazione, è sottoscritta dal dichiarante (o da delegato) direttamente agli uffici di AST SPA.